La selezione del sindaco

b Articoli 2755 89 2

La Campania al Piemonte, da Tramonti a Canelli, dai vini della Costa d’Amalfi alla patria del Moscato d’Asti e degli spumanti. Il viaggio del concorso enologico internazionale La Selezione del Sindaco continua, confermando il carattere itinerante di questo importante appuntamento organizzato dall’Associazione Nazionale Città del Vino.

34109674 2173835722645056 3899834578260459520 n

L’edizione numero 17 di questo evento di prestigio si sposta dalla precedente location della Casa del Gusto di Tramonti (Salerno) sui monti della Costa d'Amalfi e approda all'Enoteca Regionale di Canelli (Asti) dove si terrà dal 31 maggio al 3 giugno. Torna in Piemonte, a Canelli, città del vino capitale del Moscato, luogo di eccellenza non solo per i suoi profumati vini e i suoi spumanti che da sempre rendono più belle ogni tipo di festa, ma anche per essere compreso all’interno del territorio vitato che va da Langhe, Roero e Monferrato divenuto nel 2014 patrimonio mondiale dell’Umanità tutelato dall’Unesco, così come sono patrimonio Unesco dal 2009 anche le sue “cattedrali sotterranee”, le antiche e maestose cantine che da centinaia di anni, nel cuore del centro storico, conservano il meglio della produzione enologica di questa intraprendente cittadina che annovera alcuni tra i nomi più noti del mondo del vino italiano. Quattro, infatti, sono le “cattedrali” attualmente visitabili: quelle delle cantine Bosca, Contratto, Coppo e Gancia.

DSC02106

 

Un territorio importante non solo per i suoi vini e la sua storia, ma per essere un distretto di eccellenza anche nel settore metalmeccanico essendo ormai riconosciuto come uno dei più importanti al mondo per la produzione di macchinari per l’enologia.

DSC02107

Questa edizione del concorso enologico si svolgerà nei locali dell’Enoteca Regionale di Canelli in via G.B. Giuliani 29, luogo di conoscenza e degustazione di vini piemontesi e dello storico vermouth e anche ufficio per l’accoglienza e l’informazione turistica. Si inizierà giovedì 31 maggio, con l'arrivo dei Commissari italiani e stranieri, per poi proseguire, l'1, 2 e 3 giugno, nelle sedute mattutine, allo svolgimento vero e proprio del Concorso.

DSC02114

Questa edizione del Concorso enologico delle Città del Vino, l’unico di carattere internazionale in Italia, presenta un nuovo Regolamento, leggermente modificato rispetto agli anni precedenti, che meglio precisa le tipologie dei vini (soprattutto per l’area degli spumanti e dei vini frizzanti, e una distinzione tra vini passiti e vini liquorosi, una volta considerati in un’unica categoria) ed elaborato con la collaborazione del prof. Vincenzo Gerbi, professore ordinario al Dipartimento di Scienze agrarie, forestali e alimentari dell’Università degli Studi di Torino, responsabile del Comitato Scientifico del concorso.

DSC02115


La Selezione del Sindaco continua a caratterizzarsi per essere l’unica rassegna vitivinicola internazionale che prevede la partecipazione congiunta dell’Azienda che produce il vino e del Comune in cui sono localizzati i vigneti; una ideale compartecipazione che intende sottolineare il valore della collaborazione fra ente pubblico e azienda privata, dove il Sindaco si unisce ai viticoltori per fare da testimonial ai vini del proprio territorio.

DSC02123
Il Concorso enologico, per il suo carattere internazionale è un ulteriore strumento per la promozione delle terre del vino, nello spirito e nelle funzioni che l’Associazione, fin dalla sua costituzione avvenuta a Siena il 21 marzo 1987, ha sempre avuto.

DSC02130
Il Concorso ha l’autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole e il patrocinio tecnico/scientifico dell’Oiv-Organisation Internazionale de la Vigne e du Vin, ed è riservato ai vini Docg, Doc e Igt.

34012836 2173835609311734 2365696470859907072 nINFO: www.cittadelvino.it - tel. 0577 353144 - info @cittadelvino.com
Le aziende possono iscrivere i vini entro il 23 maggio 2018 alle stesse condizioni dello scorso anno, come da Regolamento allegato